lunedì 30 giugno 2008

Beez to Butterflys bracelet


Ho impiegato 2 interi pomeriggi per realizzare questo bracciale, a mio avviso,stupendo.Circa 4 metri di filo placcato argento.Ma ne vale assolutamente la pena,al polso è uno splendore,sembra un merletto.Incuriosisce le persone che lo notano perchè, all'inizio non riescono bene a distinguere di cosa si tratta.In effetti questa tecnica non mi sembra molto popolare in Italia,ma sul web si vedono delle cose meravigliose.Sarò sempre grata a chi ha applicato questa antica tecnica di "maglieria" alla gioielleria artigianale.La definisco gioielleria,perchè se avessi usato del vero filo d'argento,sarebbero più di 20 gr di argento 925.Niente male,no!?Solo allora si potrebbe definire "gioiello?"Il laborioso pattern si chiama Beez to Butturflys.

13 commenti:

Scarabocchio ha detto...

E' confermato: sei pazza!
Un'abilissima e pazientissima pazza che non si ferma davanti a nulla!

^___^

Gab ha detto...

Ebbene si!Mi hai scoperta!Confesso che mentre lo facevo ho pensato a te e a cosa ne avresti pensato.Unite nella pazienza!

Scarabocchio ha detto...

eheheh!
Senti maaa...
...se in un momento di inafferrabile follìa io mi decidessi a provare questa tecnica certosina di intrecci di filo, dov'è che posso apprenderne le basi?

Gab ha detto...

Questo è il sito di riferimento che uso per i patterns:c'è da fare fino alla prossima glaciazione. http://jewelrymaking.about.com/od/makingchainschainmaille/Making_ChainsChain_Maille.htm E'il migliore che ho trovato.Per fare gli anellini ci sono diversi modi più professionale del mio,ma intanto mi arrangio.Sono ansiosa di sapere cosa ne pensi,sento già il rumore delle rotelle che girano!

Scarabocchio ha detto...

Oooh ma che bello, è tutto in inglese!
SOB!!!
Vabbè mi farò bastare le foto, come sempre!
Nel frattempo ho scoperto che ci sono anche dei video su YouTube...
Prometto che ci provo, non so quando ma ci provo!
Per adesso sto ferma fermissima: il caldo mi sta sconfiggendo del tutto! :(

Grazie 1000 per la preziosa info!

Gab ha detto...

2 pinze,filo 0,8 e quelle foto sono tutto quello che ti serve,te lo assicuro.Mai letta una parola.Scegli un pattern che ti piace altrimenti rischi di non arrivare alla fine.Se ti serve ho fatto il linguistico tanto tempo fà!!

Scarabocchio ha detto...

Le pinze ce l'ho!
Il filo ce l'ho!

Al primo temporale estivo, giuro che mi ci metto!
^^

Dona ha detto...

ma che lavoro magnificooo!!!! certosino! scintillante! ammirevole!
sai, anni fa la mia amica Elena mi ha insegnato"per posta" a fare i primi anellini, le prime monachelle, i primi gancetti, ...mi aveva spedito anche un foglio con un paio di braccialetti fatti con quella tecnica lì, ma mooolto più semplici!!!!
per quella che hai fatto tu ci vuole un casiiino di pazienza!
i miei più sinceri e sentiti complimentoni!BRAVA!
Dona

Gab ha detto...

Grazie Dona,i tuoi complimenti mi fanno un enorme piacere visto che provengono da un'abile ed appassionata artista come te!Sono onorata!Sarà un piacere inserirti nei links.Ancora grazie.a presto!

Elena ha detto...

jMaglia Roma.
E' un'antichissimo modo d'intrecciare gli anellini per creare catene senza saldature in quanto una volta intrecciati è difficile che si aprano facilmente.
Ne và di filo.......a montagne!
Brava comunque qui ci vuole molta pazienza,peccato che hai usato il filo ramato,ho notato che in poco tempo di usura si consuma e salta fuori il color rame....tanto lavoro così merita l'argento ma quello costa un'occhio della testa.
Insomma non si sà cos'è meglio fare.

Gab ha detto...

Ciao Elena,grazie per i complimenti e per aver lasciato un commento:ho visto i tuoi lavori,beh,un altro pianeta!Tanto di cappello!Purtroppo hai toccato un tasto dolente approposito del materiale.Per ora mi limito all'hobbistica e,giocoforza,anche con l'importanza del materiale.Non si sa mai che le cose col tempo cambino in meglio!Per ora,si fà quel che si può!Ciao

I Sogni nel Cassetto ha detto...

Ciao, sono Lara!
E' da poco che vedo il tuo blog ma lo trovo molto ben fatto e di gran interesse! Ma non posso non commentare questo tuo bracciale stupendo e fatto magnificamente! Se ti è riuscito così senza poter leggere le istruzioni, chissà se le avessi lette?!!! Piacerebbe anche a me riuscire a fare oggetti così ben realizzati con il fil di ferro... perchè effettivamente in Italia ne vedo pochi fatti con questa tecnica! Io ho da poco iniziato la mia avventura in rete: se ti va di venire a vedere il mio blog e magari darmi qualche consiglio ne sarò felice. Ecco dove mi puoi trovare:
http://isogninelcassetto2005.blogspot.com
Ciao e comlimenti ancora per i tuoi lavori! Lara

ariabijoux ha detto...

ciao bello ,bellissimo il tuo bracciale e anche tutti gli altri sono fantastici .finalmente ho trovato un'altra italiana che fa chainmaille ,mi fa molto piacere ,ciao
angela